Muffa

5 maggio 2013 in Film

Tra scavo psicologico e denuncia civile, un film sullo smarrimento che segna l'esordio di un regista da tenere d'occhio
* * * - - (mymonetro: 3,00)

Regia di Ali Aydin. Con Ercan Kesal, Muhammet Uzuner, Tansu Biçer.
Genere Drammatico - Turchia, Germania, 2012. Durata 94 minuti circa.

Basri e` un uomo solitario, che appare totalmente distaccato dalla propria vita. Lavora come guardiano delle ferrovie, controllando ogni giorno a piedi chilometri di binari nel vasto paesaggio dell'Anatolia. Il suo unico figlio, Seyfi, e` stato arrestato 18 anni fa e da allora nessuno ha mai piu` avuto notizie. Dopo la morte della moglie, Basri si e` lenta- mente isolato dalla societa`. Ma nella sua vita c'e` ancora una speranza, che lo spinge, due volte al mese, a scrivere petizioni alle autorita` per avere notizie del figlio.



Comments are closed.

Muffa