La teoria svedese dell’amore

30 settembre 2016 in Film

Critica aneddotica dell'autore di "Videocracy" al paradosso svedese della "società degli individui"
* * 1/2 - - (mymonetro: 2,75)

Regia di Erik Gandini. Con Lars Traghard, Marie Helena Fjallas, Marta Corradi, Ole Schou, Anni Stavling, Luis Fierro, Brygida Ohlsson.
Genere Documentario - Svezia, 2015. Durata 76 minuti circa.

In Svezia, oggi, vige un welfare inaugurato dalle politiche socialiste dei primi anni '70, volte a rendere indipendenti i singoli dal vincolo economico dei familiari. Un indirizzo sociale teso alla liberalizzazione dei rapporti sociali ma paradossalmente virato ai limiti dell'autoritarismo, che in quattro decenni avrebbe favorito la creazione di famiglie mononucleari e il radicalizzarsi di un individualismo conformista e infelice.



Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

La teoria svedese dell’amore